Ciao Daniela Laliscia

I docenti, il dirigente scolastico e la scuola tutta esprimono con grandissimo affetto e sgomento tutto il loro cordoglio per la prematura e inaspettata scomparsa di Daniela Laliscia, per anni vicepreside e insegnante di lettere del nostro istituto, insostituibile compagna di lavoro piena di energia e di vita, che ha accompagnato sempre con entusiasmo e partecipazione le vicende della scuola anche quando era ormai in pensione. Un abbraccio affettuoso e partecipe alla famiglia, al marito Piero e alle figlie e ai figli, infine anche ai nipotini di cui si prendeva amorevolmente cura e ce ne parlava con grande e meritato orgoglio. Ci mancherai, Daniela!

8 commenti su “Ciao Daniela Laliscia”

  1. Ti ricorderò sempre come una persona allegra e positiva, ottimista, entusiasta della vita.
    Sono ancora incredula ma fermamente convinta, cara Daniela, che continuerai ad essere presente nella vita di ognuno di noi che abbiamo avuto la fortuna di condividere con te tante confidenze e tante gioie,
    Rosanna

  2. Un delicato e rispettoso silenzio,come lei avrebbe voluto,ci avvolga tutti in questo grande dolore.Il tuo ricordo vivrà perenne nel mio cuore..
    Nerina.

  3. Te ne sei andata in punta di piedi, cercando di disturbare il meno possibile, come era nel tuo stile. La tua morte inattesa e rapida lascia un grande vuoto. La vita ci ha tolto la tua presenza, la tua voce, ma non i ricordi e le tante condivisioni durante i nostri anni passati sia a scuola che dopo la pensione, con le amiche/colleghe “martediane” che porterò sempre nel cuore M.Franca Brinchi

  4. Ci mancherà molto il tuo approccio leggero e sorridente a un mondo che
    si prende troppo sul serio. Ci hai
    aiutato molto e per questo ti saremo sempre grati. Ciao.
    Antonio Giordani

  5. Sempre cara ed accogliente, disposta all’ascolto ed alla condivisione, lieve e delicata eppure decisa e determinata: una donna saggia e di buon senso, una persona bellissima.
    Cosi rimarrai nel mio ricordo, presenza preziosa ed insostituibile.
    Già mi manchi.

  6. Professoressa Laliscia, la ricorderò sempre per il modo gentile e amorevole con cui accolse e sostenne mia figlia che era appena arrivata da un paese lontano, era il 2012.
    Stringo forte al mio cuore questo ricordo, grazie per sempre
    Anna Casella

  7. Cara Daniela,
    faccio fatica a pensare che non potrai leggere questo mio sentire ma scrivere mi aiuta a tenere in vita i ricordi e, con loro, anche Te. Mi hai insegnato quanto sia importante entrare, con sguardo dolce e gentile, nella vita dei ragazzi, per comprendere a fondo il significato del nostro ruolo, nelle loro fragili esistenze. Con garbo e con fare materno mi hai accolto a braccia aperte, in quel lontano 2004: mi hai sorriso, incoraggiato, confortato, aiutato a vivere serenamente un anno nuovo e importante per me.
    La vita poi allontana ma la memoria accorcia ogni distanza, anche quella che sembra definitiva ma, in fondo, non lo è mai davvero.
    Il ricordo della tua bella persona vivrà per sempre, in chi ti ama e ti vuol bene, oggi come ieri. Mancherà il tuo sostegno e il tuo abbraccio, il tuo sorriso e la tua saggezza ma sarai vicina a tutti, nel cuore.
    Da lì, non si va via mai, se si lascia, intorno a sé, anche solo una goccia d’amore e Tu, che ne hai inondato il cuore di piccoli e grandi, vivrai ogni giorno ancora e per lunghissimi anni.
    Ovunque tu sia, ti voglio bene.
    Maria Antonietta Frasciello

  8. Cara Daniela,
    al mio arrivo alla Mazzini mi hai accolta con il tuo modo gentile e discreto;
    sei stata collega entusiasta e stimolante, sei diventata amica preziosa.
    Grazie.
    Anna

Lascia un commento